esperienze di programmazione.

Cream: “Vi” rinasce a nuova potenza

Io ho sempre criticato chi usava VI come editor testuale, perché ritenevo inutile l’enorme impegno che il programma ha sempre richiesto; in fondo però sapevo che la scelta non era solo un’esibizione muscolare, ma anche l’investimento in uno strumento estremamente potente.

Oggi sono particolarmente felice perché ho scoperto (con un certo ritardo) la soluzione ideale per me e per tutti coloro che vorranno utilizzare VI senza dover affrontare, almeno all’inizio, il tremendo apprendimento di istruzioni richiesto.

La soluzione di chiama Cream e non è altro che una particolare configurazione di Vi(m) che lo trasforma in un editor “normale” con le funzionalità accessibili in modo molto semplificato. In questo modo è stato trasformato VI in qualcosa di molto più semplice senza perdere però la sua potenza. Inoltre, per chi lo desidera, è sempre possibile attivare la modalità classica.

Penso che diventerà il mio editor preferito; così anch’io potrò, con più calma, approfondire questo  storico editor scoprendone tutte le potenzialità.

Tags: , ,

One Response to Cream: “Vi” rinasce a nuova potenza

  1. Oviera says:

    Articolo interessante complimenti e grazie per aver condiviso il post